Autotrasporto

Posted By on Mag 4, 2016 | 0 comments


Lotta al distacco di personale irregolare il Governo inizia ad agire

Sembra che il Governo abbia preso di petto il problema del contrasto all’attività di distacco dei lavoratori introducendo regole certe e garanzie per tutti i soggetti coinvolti. Confartigianato Trasporti giudica opportuno e interessante lo schema di decreto legislativo definito dal Governo e presentato, pochi giorni orsono, al parere della Camera dei Deputati. 
Il testo dello schema del decreto legislativo definisce con precisione le “autorità“ coinvolte, il concetto di “lavoratore distaccato” e le “condizioni di lavoro e di occupazione” che devono essere prese in considerazione e disciplinate.

Particolarmente, viene inserito nel “Campo di applicazione” il settore del trasporto su strada e nello specifico l’attività del cabotaggio e di questo ne siamo soddisfatti.

Confartigianato Trasporti ritiene corretta l’impostazione dello schema di decreto sui cui ha lavorato il Ministero del Lavoro ed il proprio Servizio Ispettivo che ha recepito dalla nostra Associazione e dai territori sempre più forti critiche ad un assetto della vigilanza inadeguato al compito del contrasto al fenomeno illegale.
Il testo mira alla verifica dell’autenticità del distacco attraverso diverse fasi di accertamento e di verifica da parte degli Organi di Vigilanza e anticipa le proposte che come Associazione abbiamo avanzato in merito alla discussione al Senato per la modifica della direttiva UE 96/71 sempre sul “distacco”.

Le proposte dell’Associazione, ha dichiarato il Presidente Amedeo Genedani, sono state prese in considerazione, nello specifico quelle relative all’Autorizzazione concesse alle Agenzie di Somministrazione e l’apparato del sistema sanzionatorio.

In relazione a quest’ultimo aspetto delle sanzioni e al pagamento delle stesse siamo dell’opinione, continua Genedani, che lo Stato Italiano stia percorrendo la strada giusta che abbina ad una trasparente informazione, la cooperazione amministrativa e l’assistenza reciproca tra gli stati.

Auspichiamo, infine, che il Parlamento approvi senza sostanziali modifiche il testo affinché la piaga del distacco abusivo ed irregolare sia sanata.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *