Artigian Service Oristano punta al 2060 e rilancia la propria Attività per supportare le imprese dell’Oristanese.

356 Soci, oltre un milione di fatturato e 20 dipendenti per Attività e Servizi Innovativi.

1milione e 200mila euro di fatturato, 356 soci affiliati, 20 dipendenti e un ventaglio di servizi, dalla formazione agli incentivi creditizi, dalla valorizzazione delle imprese alla tutela dei prodotti artigianali, dall’assistenza alla consulenza, a supporto delle migliaia di imprese negli 87 comuni della provincia di Oristano.

 

Sono questi i numeri, e le attività, che Artigianservice, la più grande società di servizi del territorio, promossa da Confartigianato Oristano, ha presentato ieri all’Assemblea dei soci per fare il punto dell’attività svolta quotidianamente, programmare, fino al 2060, il rilancio della propria “mission” e aggiornare i servizi strategici da offrire alle imprese artigiane attuali e nel prossimo futuro.

La società, per questo, si occuperà, oltre i tradizionali servizi, come l’amministrazione, la contabilità e la formazione, anche di sviluppo piattaforme per la vendita on line (e-commerce) e di crowdfunding, della creazione di App per la gestione di news, servizi on line e convenzioni, della realizzazione e gestione di reti di impresa; della gestione di flotte di automezzi destinati al servizio di car-sharing; realizzazione e la gestione di Fab-Lab, incubatori di impresa e spazi di co-working e di attività di consulenza in materia di risparmio energetico e di utilizzo di fonti energetiche rinnovabili e di retrofit elettrico di autoveicoli. 

Nel corso dell’Assemblea sono stati consegnati, ad alcuni dei soci presenti, i riconoscimenti per aver raggiunto il traguardo dei 50 anni d’impresa. Tra i premiati Natale Pilloni (ascensori), Giuseppe Giarrusso (Autotrasporti), Antonietta Cuozzo (Pasta Fresca), Aldo Erca (Falegnameria), Giovanni Pietro Marras (Tapezzeria), Carmine Piras (Laboratorio Artistico) e Aldo Casciu (Tornintura).

 

{"autoplay":"true","autoplay_speed":3000,"speed":300,"arrows":"true","dots":"true"}

 

 

 

 

 

 

 

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *